Furio Honsell: “Un partner spiritoso e affascinante: la matematica”

Primo appuntamento: venerdì 26 novembre ore 20.45

Galileo Galilei aveva compreso che l’universo “…è scritto in lingua matematica, e i caratteri son triangoli, cerchi, ed altre figure geometriche “(Il Saggiatore VI).
Non era idolatria scientifica. Oggi, soprattutto dopo l’avvento dell’era digitale, è ancora più importante rendersi conto che ogni attività quotidiana ha una componente matematica. Promuovere questo sguardo matematico sul mondo è tanto più significativo nel nostro paese perché, malgrado abbia dato i natali a Galileo, soffre ancora di un pesante deficit scientifico.
E poi la lettura matematica della quotidianità è divertente, perché la matematica è molto prossima ad attività dello spirito quali l’ironia e il gioco.
Honsell illustrerà questi punti di vista, giocando con le tre idee matematiche che per universalità, anche storica, ritiene fondamentali: quella di numero e della sua notazione, quella di invariante in un processo dinamico e quella che è la fonte di ogni mistero, l’infinito.

Furio Honsell, professore di Informatica, padre di due figli, è nato a Genova nel 1958. Si è laureato in Matematica presso la Scuola Normale Superiore di Pisa nel 1983. Ha lavorato presso il Dipartimento di Informatica dell’Università di Torino, presso la Edinburgh University e presso l’Università di Udine dove ha diretto il Centro di Calcolo e il Dipartimento di Matematica e Informatica. Sempre a Udine è stato Preside della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali e dal 2001 al 2008 è stato Rettore dell’Università. Dal 2001 al 2010 è stato presidente del Parco Scientifico e Tecnologico di Udine ed è stato vicepresidente dell’Associazione nazionale per la promozione della ricerca europea. È presidente di “Giona”, associazione nazionale città in gioco, e dal 2010 anche vicepresidente della rete “Città sane”. Dal 2009 cura la rubrica “Matepratica” sul mensile Wired.
Dal 2008 è Sindaco del Comune di Udine per il centrosinistra. È stato professore presso la Stanford University e l’École Normale Supérieure di Parigi; responsabile di vari progetti scientifici dell’Unione Europea, è coordinatore di progetti di collaborazione con istituzioni scientifiche dell’India. È Membro dell’”editorial board” della rivista Mathematical Structures in Computer Science.
Autore di oltre 50 pubblicazioni scientifiche su teoria degli iperinsiemi non ben fondati, modelli e teorie del lambda calcolo, logical frameworks, lambda calcoli di oggetti, logiche dei programmi.
Nel 2007 ha pubblicato “L’algoritmo del parcheggio” sulla matematica nella vita quotidiana e nel 2009, con Giorgio T. Bagni, “Curiosità e divertimenti con i numeri”.

Scrivi un commento