Appuntamenti con la Scienza

Riprendono alla Scuola Media “Toti dal Monte” gli “Appuntamenti con la Scienza”.

In occasione dell’”Anno Internazionale della Biodiversità” gli alunni propongono, nella sede di Via Gagliardi, una mostra su questo stesso tema, aperta al pubblico venerdì 17 dicembre, dalle ore 16.30 alle ore 18.30.

Serata dedicata alla Biodiversità anche  lunedì 20 dicembre, alle ore 20,45, presso l’auditorium della sede di Via Gagliardi, con le conferenze “Biodiversità e globalizzazione fattori della storia?” tenuta dal professor Bruno La Rocca e “Piumaggi stravaganti, penne colorate e selezione sessuale negli uccelli” proposta dal dottor Matteo Griggio, ricercatore presso l’Università di Vienna.

Biodiversità e globalizzazione fattori della storia?: Biodiversità intesa come diversità culturali, che affondano le loro radici in diversità geografiche, ecologiche e territoriali. Prendendo spunto dal libro “Armi, acciaio, malattie”, di Diamond Jared, verrà raccontata una storia “a tutto mondo”, in cui le piante e gli animali addomesticati dall’uomo sin dalla rivoluzione agricola evocano fatti che rompono in una certa misura la gelida perfezione di alcune comunicazioni scientifiche per legare conoscenze scientifiche, storiche, antropologiche e sociologiche. Un prezioso esempio di “terza cultura”, quella degli scienziati che hanno il talento della comunicazione.

 

Piumaggi stravaganti, penne colorate e selezione sessuale negli uccelli: La selezione sessuale è il processo responsabile dell’evoluzione di quei caratteri (sia fisici che comportamentali) che facilitano l’accesso al partner sessuale. In generale la presenza di tali caratteri è più cospicua nei maschi rispetto alle femmine e già lo stesso Darwin definì “ardent males” e “choosy females”, per definire maschi con ornamenti elaborati e femmine selettive. Fin dai primi lavori teorici di Darwin gli scienziati si sono concentrati sullo studio degli ornamenti maschili, mentre pochissime attenzioni hanno ricevuto quelli femminili, ritenuti una conseguenza della correlazione genetica della selezione sui maschi. Nelle specie monogame con cure biparentali, poter operare una scelta sulle qualità della femmina potrebbe essere vantaggioso per il maschio, soprattutto se l’investimento riproduttivo dei due sessi fosse simile. Infatti, recenti evidenze suggeriscono che gli ornamenti femminili negli uccelli si siano evoluti attraverso una selezione diretta operata dai maschi. La conferenza trattera´ dello sviluppo dell´idea di Selezione sessuale, dalla sua origine ad oggi, proponendo esempi famosi e risultati delle ricerche degli ultimi 15 anni del dott. Griggio.

Scrivi un commento