Kabbalah e Ghematrià

Il mistero dei numeri e delle lettere nella tradizione filosofica ebraica.

Una serata dedicata alla mistica ebraica che vede nel computo dell’alfabeto e nei numeri la strada maestra per raggiungere la verità.

Parco Primavera, sabato 11 giugno 2011 a Mogliano

Il programma prevede:

Giovanni Carlo Sonnino Il valore numerico delle lettere ebraiche nella visione della Qabbalah

Tobia Ravà Elementi dialettici di calcolo trascendentale

Seguiti da una proiezione curata da Tobia Ravà.

A chiusura della serata un rinfresco offerto dal Distretto Sociale COOP di Mogliano

Entrata libera. In caso di condizioni metereologiche avverse la serata si terrà al Centro Sociale in piazza Donatori di sangue

Giovanni Carlo Sonnino docente di storia e filosofia presso il Liceo Scientifico Statale “Savoia” di Ancona si occupa di storia della filosofia ebraica medievale. Ha tradotto l’opera “Sorgente di Vita” di Shlomo Ibn Gabirol (Avicenbron) pubblicata da Transeuropa e assieme a Nahmiel Ahronee il “Senso del Precetti” e “Il Commento alle preghiere” di Menahem Recanati in corso di edizione presso la casa editrice Cattedrale. Ha pubblicato diversi saggi sulla cultura ebraica e in particolare sul tema della Qabbalah

Tobia Ravà lavora a Venezia e a Mirano. Ha frequentato la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia ed Urbino. Si è laureato in Semiologia delle Arti all’Università di Bologna.
Ha iniziato a dipingere nel 1971 ed espone dal 1977 in mostre personali e collettive in Italia ed all’estero.
È presente in collezioni sia private che pubbliche in tutto il mondo. Dal 1988 si occupa di iconografia ebraica. Nel 1993 è il promotore del gruppo Triplani, nel 1998 è tra i soci fondatori di Concerto d’Arte Contemporanea.
Dal 1999 ha avviato un ciclo di conferenze, invitato da università e istituti superiori d’arte, sulla sua attività nel contesto della cultura ebraica, della logica matematica e dell’arte contemporanea.
Nel 2004 con Maria Luisa Trevisan ha dato vita a PaRDeS Laboratorio di Ricerca d’Arte Contemporanea a Mirano dove artisti di generazioni e culture diverse si confrontano su temi naturalistici e scientifici.
Nel 2011 è invitato ad esporre al Padiglione Italia alla 54ª Biennale di Venezia. www.tobiarava.com

Scrivi un commento