Etica e scienza

Due punti di vista sulla bioetica e le nuove frontiere della ricerca scientifica

con il Prof. Carlo Alberto Redi e Don Francesco Pesce

Lunedì 29 ottobre alle ore 20,30 presso l’Aula Magna della scuola “De Amicis” – via Caccianiga 16 Treviso. La cittadinanza è invitata

Il problema del difficile rapporto tra scienza ed etica è sempre stato dibattuto, ma nella nostra epoca storica esso assume caratteri drammatici perché pone l’uomo davanti a scelte difficili che a volte sembrano poter compromettere il destino della stessa specie umana.

La domanda che tutti ci dobbiamo porre è se la scienza nello sfidare continuamente i limiti dell’essere umano debba fare attenzione a dubbi, paure e scrupoli morali. La tavola rotonda affronterà l’analisi di cosa è cambiato nel mondo delle scienze della vita e come questo cambiamento si riverbera sul nostro vivere.

Il tema riguarda anche tutti gli aspetti del vivente: come si nasce, le decisioni di fine vita, come ci si riproduce, come ci si cura, come si combatte il dolore, come e quali alimenti e beni commerciali si producono, le trasformazioni del corpo, di chi é il corpo, di chi sono le cellule, la cultura del dono, i brevetti sul vivente…

Tutti aspetti in cui viene richiesto un approccio basato sull’etica della responsabilità, sull’etica delle scelte.

CARLO ALBERTO REDI

Professore ordinario di Zoologia presso l’università di Pavia e professore a contratto presso l’Istituto Universitario di Studi Superiori. E’ autore di numerosi libri e articoli, sia scientifici sia di carattere non tecnico. Accademico dei Lincei, socio e membro di società e commissioni fra cui la Commissione Nazionale di Studio sulla utilizzazione delle cellule staminali, presieduta da Renato Dulbecco, e il Comitato Nazionale Biosicurezza, Bioterrorismo e Scienze della Vita. Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti sia nazionali che internazionali. Le sue più rilevanti conquiste scientifiche sono avvenute nell’ambito della genomica funzionale.

FRANCESCO PESCE

Sacerdote della diocesi di Treviso e assistente di antropologia teologica generale presso il Pontificio Istituto per Studi su Matrimonio e Famiglia di Roma. E’ rettore del Collegio vescovile Pio x° di Treviso e segretario dell’ufficio diocesano di coordinamento della pastorale della diocesi di Treviso e assistente di pastorale familiare del vicariato di Treviso.

Organizzato dall’Istituto “Max Planck” (via Franchini 1 Lancenigo di Villorba tel. 0422 6171 fax 0422 617224 sito http://www.itisplanck.it segreteria@itisplanck.it) in collaborazione con l’I.C. 2 “Serena”, la rete Minerva, il Museo di storia naturale e di archeologia di Montebelluna e Circolo “Galileo Galilei” di Mogliano.

Prossimi appuntamenti

Martedi’ 6 novembre ore 20,30 “Da Newton e Galileo alle nuove frontiere della fisica” interviene il Prof. Giulio Peruzzi (Università di Padova) presso l’ Istituto comprensivo di Silea.

Venerdì 30 novembre ore 20,30 “La fisica in casa” interviene il Prof. Emiliano Ricci, (Università di Firenze) presso l’Istituto comprensivo di Spresiano

Scrivi un commento