Edoardo Boncinelli – CONFERENZA ANNULLATA

15.05.2015 – Venerdì ore 21.00 presso l’Auditorium del Liceo “G. Berto”
Mangiare bisogna mangiare. Per sopravvivere e crescere. Ma mangiare è anche un piacere, un grande piacere: è questo uno dei migliori esempi del fatto che il nostro corpo sa trasformare una necessità assoluta in un desiderio, una volontà di appagamento. L’offerta di cibo da un genitore, di solito la mamma, ai figli è anche un atto d’amore relativamente disinteressato. Da tale gesto deriva probabilmente il bacio. Parlerò quindi del rapporto fra cibo e amore.
Edoardo Boncinelli Insegna nella Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute di Milano. Fisico di formazione, si è dedicato allo studio della genetica e della biologia molecolare degli animali superiori e dell’uomo, dando contributi fondamentali alla comprensione dei meccanismi biologici dello sviluppo embrionale degli animali superiori e dell’uomo, individuando e caratterizzando una famiglia di geni, detti omeogèni, che controllano il corretto sviluppo del corpo, dalla testa al coccige. Queste scoperte sono riconosciute come una pietra miliare della biologia del XX secolo, se non della biologia di tutti i tempi. A partire dal 1991 si è poi dedicato allo studio del cervello e della corteccia cerebrale, individuando altre due famiglie geniche che giocano un ruolo cruciale in questi processi. E’ stato Direttore della SISSA di Trieste, dopo essere stato Capo del Laboratorio di Biologia Molecolare dello Sviluppo presso il Dipartimento di Ricerca Biologica e Tecnologica dell’Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele di Milano. E’ membro dell’Accademia Europaea e dell’EMBO, l’Organizzazione Europea per la Biologia Molecolare, ed è stato Presidente della Società Italiana di Biofisica e Biologia Molecolare. Ha scritto numerosi libri, tra cui: “I nostri geni” (Einaudi), “Il cervello, la mente e l’anima” (Mondadori), “Le Forme della Vita” (Einaudi), “Prima lezione di biologia” (Laterza), “Perché non possiamo non dirci darwinisti” (Rizzoli), “I miei lirici greci” (Editrice San Raffaele), “Mi ritorno in mente” (Longanesi), “Lettera a un bambino che vivrà 100 anni” (Rizzoli), “La vita della nostra mente” (Laterza). Scrive regolarmente su Le Scienze e sul Corriere della Sera.

Scrivi un commento