Rita Cucchiara – La Visione Artificiale

Venerdì 1 dicembre ore 21.00

La Visione Artificiale (VA) studia come i computer possono percepire e comprendere il mondo attraverso immagini e video. Il “Cognitive Computing” e’ una disciplina emergente che integra l’AI e la “signal processing”; sfrutta dati sensoriali (immagini, audio, suono, dati di profondità e altri dati sensoriali) per estrarre conoscenza ed inferenze in molti ambiti, dall’interazione uomo-macchina, alla robotica e big data. La teoria dei sistemi cognitivi, integrando paradigmi di visione con quelli più ampi del calcolo cognitivo delle neuroscienze e dell’apprendimento automatico permetterà di comprendere le tendenze future dell’AI, come progettare e implementare sistemi software capaci di imparare, interagire e collaborare con gli esseri umani.

Rita Cucchiara si laurea in Ingegneria Elettronica nel 1989 e Phd in Ingegneria Informatica nel 1993 presso l’Università di Bologna. Dal 2005 è Professore Ordinario di Sistemi di Elaborazione dell’Informazione presso l’ Università di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”. E’ Direttore del Centro Interdipartimentale di Ricerca in ICT per le imprese “SOFTECH-ICT”, di UNIMORE, centro accreditato del Tecnopolo di Modena della Rete ad Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna. Dal 2013 è nel Consiglio Scientifico della Fondazione Democenter-SIPE. E’ vicepresidente del Gruppo Italiano di Ingegneria Informatica con la delega alla ricerca. Dal 2012 il rappresentante italiano nel Governing Board dell’International Association on Pattern Recognition di cui e’ Fellow dal 2006. Dal 2000 è responsabile del laboratorio di ricerca Imagelab ad UNIMORE dove coordina e svolge attività di ricerca in sistemi ed algoritmi di Visione artificiale, Pattern Recognition, Machine Learning e e Multimedia per la video-sorveglianza, l’analisi di video, l’analisi di comportamenti, l’annotazione di archivi visuali e l’interazione, soprattutto nell’ambito dei beni culturali e della cultura digitale. E’ stata coordinatore di progetti Europei ed internazionali. Attualmente è responsabile scientifica di uno dei progetti dei cluster tencologici nazionali per le “smart city and community”. E’ co-autore di più di 300 lavori su riviste ed atti internazionali, relatore invitato in diversi convegni internazionali e revisore di progetti per fondazioni di ricerca in Olanda, Finlandia ed Austria.

Scrivi un commento